84 letture totali dell'articolo

Quali sono le figure di professionisti sulla sicurezza coinvolte nella gestione aziendale?

Il Testo Unico indica un elenco di figure di professionisti sulla sicurezza nei luoghi di lavoro che hanno il compito di gestire tutta la documentazione e l’operatività, ai sensi del D.Lgs. 81/08.

Il testo unico indica altresì quali sono i loro compiti e in che modo debbano contribuire alla prevenzione e protezione dei lavoratori.

Figure professionali sulla sicurezza sul lavoro

I soggetti coinvolti nel processo atto a garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro sono:

  • DATORE DI LAVORO;
  • DIRIGENTE PER LA SICUREZZA;
  • PREPOSTO PER LA SICUREZZA;
  • RESPONSABILE DEL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE;
  • ADDETTO AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE;
  • MEDICO COMPETENTE;
  • RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA;
  • LAVORATORE;
  • ADDETTI ALLE EMERGENZE.

Professionisti sulla sicurezza

Non tutti questi ruoli sono necessari in azienda. Dipende dalle dimensioni, dal grado di rischio a cui sono sottoposte e dalla tipologia di attività.

Vediamole in elenco verificando gli aspetti caratteristici principali-

Il Datore di Lavoro è colui che detiene maggiori responsabilità, il principale destinatario degli obblighi in materia di salute e sicurezza.

Anche gli obblighi ai fini della sicurezza sono vari, per esempio, effettuare la valutazione dei rischi, nominare il medico competente, garantire e sostenere i costi della formazione dei lavoratori, scegliere e seguire l’Rspp (o tale potrebbe essere lui stesso) e fornire i giusti dispositivi di protezione individuale.

Il Dirigente per la Sicurezza sul lavoro è la persona che possiede le competenze professionali per attuare le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativo e facendone da vigilante.

Egli assume un ruolo di gestione maggiore rispetto agli altri lavoratori, ma la sua nomina non è obbligatoria.

Il Preposto per la Sicurezza sul Lavoro è la persona che sovrintende all’attività lavorativa e garantisce che le direttive vengano ricevute da parte dei lavoratori.

Egli è la seconda figura a cui il datore di lavoro può delegare i compiti riguardanti l’organizzazione e la vigilanza dei lavoratori.

Spesso, tale figura viene più semplicemente denominata come “capo squadra”, “capo reparto”, ecc… Il suo compito è quindi quello di coordinare l’attività lavorativa degli altri.

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (Rspp) è la persona che viene nominata dal datore di lavoro per coordinare il servizio di prevenzione e protezione dei rischi.

Egli è colui che gestisce la sicurezza sul lavoro interfacciandosi con il datore di lavoro, il medico e il responsabile della sicurezza.

Egli deve collaborare nell’elaborazione del DVR, organizzare e progettare sistemi di sicurezza che eliminino i rischi o li riducano al minimo, organizza corsi di formazione per i lavoratori e li istruisce su rischi sanitari generali e specifici.

Tale figura viene scelta tra i lavoratori e all’interno di un’azienda può essere nominato solo un Rspp, ma vi può figurare anche una persona esterna alla ditta, purché abbia tutti i requisiti necessari per farlo.

L’Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione (Aspp) è la persona che aiuta il Rspp nello svolgimento dei suoi compiti e condividono insieme l’obiettivo e il ruolo dei responsabili.

Tale nomina non è obbligatoria, ma figura se viene ritenuta necessaria la sua presenza. Egli viene scelto dal datore di lavoro previa consultazione con il Rspp.

Il Medico del Lavoro Competente è un medico vero e proprio che possiede tutti i requisiti tali da poterlo chiamare medico, che collabora con il datore di lavoro nella valutazione dei rischi e viene nominato per effettuare sorveglianza sanitaria, per provvedere alla tutela della salute dei lavoratori.

Il Rappresentante dei Lavori per la Sicurezza (RLS) è la persona che viene eletta per rappresentare i lavoratori, relativamente ai problemi di salute e sicurezza sul lavoro.

Viene eletto dai suoi amici lavoratori e i suoi compiti sono quelli di collaborare e prendere parte a tutti quei discorsi in materia di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro che vengono discussi tra il datore di lavoro e il medico competente.

Egli, una volta eletto è obbligato a formarsi, quindi dovrà effettuare corsi di formazione sulla sicurezza specifici e fare i dovuti aggiornamenti.

Il Lavoratore è colui che svolge l’attività lavorativa nell’ambito di una attività o organizzazione capitanata dal datore di lavoro, il quale deve essere formato attraverso appositi corsi per lavoratori sulla sicurezza.

Egli è colui che viene regolarizzato con qualsiasi forma di contratto da lavoro dipendente.

Non possiede compiti a livello organizzativo, ma deve, come tutti i lavoratori, rispettare le disposizioni che gli vengono date assumendosi le responsabilità delle proprie azioni sconsiderate o omissioni, nel caso in cui vengano fuori effetti dannosi da parte del lavoratore stesso.

Gli Addetti alla Gestione delle Emergenze sono lavoratori incaricati nel provvedere alle misure di prevenzione incendi, di evacuazione, di salvataggio, di primo soccorso.

Questi soggetti vengono nominati in quantità tale da ricoprire le esigenze dell’azienda. Hanno quindi il compito di prevenire e gestire le emergenze.

Si tratta di addetti che devono aver un attestato di partecipazione al corso antincendio o corso primo soccorso.

Autore

Simone Pratò

dott. Simone Pratò

Specialista in medicina del lavoro - Specialista in geriatria
E' utile questo articolo?
0 / 5 Media 0 Votanti 0

Your page rank:

Condividi!

Shares